La Bibbia, la mia compagna, la mia guida

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Salmo 119:16, 25, 165; Geremia 15:16 

«Posso fare a meno del telefono, della televisione o di qualsiasi altra apparecchiatura della tecnologia moderna. Ma se fossi privato di buoni libri sarebbe per me una vera sofferenza.

Di tutti i libri che apprezzo, il più prezioso è di gran lunga la Bibbia.

È l’opera più sacra che esista, per il semplice motivo che l’autore è Dio stesso e non un Uomo.

La Bibbia è l’unico libro posato sulla mia scrivania.

È il regalo d’addio che ho ricevuto da mia madre all’età di diciott’anni quando ho lasciato la famiglia per andare a studiare al di là del l’oceano.

Mia madre pregava che questa parola divina diventasse la mia guida e la base della mia fede, in questo mondo nel quale regna la confusione; e le sue preghiere sono state esaudite!

La Bibbia è il libro che conosco meglio.

È la mia fedele compagna.

Qualche anno fa, la nostra casa è stata minacciata da un incendio. Degli amici mi chiesero cosa volessi salvare dalle fiamme. Senza esitare ho risposto: “La mia Bibbia”!

Nel corso degli ultimi cento anni, la decadenza morale ha gravemente corrotto la nostra civiltà. Uomini e donne, credendosi saggi, hanno rifiutato Dio e la Sua Parola. Dopo averla messa da parte e ridicolizzata, queste stesse persone si domandano ora perché stiamo crollando sotto il peso della violenza, della corruzione, del disordine» (Philip Kelier; Vivre pour l’essentiel).

Leggete anche voi questo sacro Libro che è stato il compagno fedele e indispensabile di tanti credenti nel corso dei secoli.

Esso è la verità e vi metterà in relazione con il suo Autore.

facebook icona twitter icona google icona whatapps icona

Opera evangelica a favore dei non vedenti

luce fra le tenebre

Opera evangelica per sordi

sordi evangelici

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

salvati per servire

Il vangelo tra gli stranieri

meta