Le due case

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

C’era una volta un uomo che decise di costruire una bella casa per sé e la sua famiglia. Scelse di costruirla in cima ad una grande roccia, per essere sicuro che fosse protetta dai pericoli.

Un giorno una grande tempesta si abbatté sulla casetta. Fu un temporale molto forte, con pioggia e venti che distrussero ogni cosa. Ma quando tutto fu passato, la casa era ancora in piedi, perfettamente intatta.

Poco lontano abitava un altro uomo che, vedendo la casa nuova del suo vicino, decise di costruirsene una nuova anche lui. La costruì sulla sabbia, vicino al mare, senza preoccuparsi di trovare un posto più riparato.
Un giorno un forte temporale si abbatté anche sulla sua abitazione, ma stavolta la casetta non riuscì a restare in piedi, perché la sabbia su cui era costruita venne spazzata via dall’acqua in un attimo.
Cosa significa questa storia?

LA BIBBIA DICE CHE GESÙ È LA ROCCIA.
Come gli uomini della storia, anche noi possiamo scegliere su cosa vogliamo costruire la nostra vita. Possiamo dedicarla ai giochi, ai soldi o ad altre cose simili. Oppure possiamo dedicarla a Gesù.
Qual è la differenza? È che quando dei problemi o dei guai si abbatteranno sulle nostre vite, come le tempeste della storia, se avremo Gesù al nostro fianco non saremo depressi, tristi o disperati. Invece saremo pieni di speranza e saldi, come la casa fondata sulla roccia.
Per fondare la tua vita su Gesù devi credere in Lui e accettare la Sua salvezza, invitandolo ad entrare nel tuo cuore e ad essere il fondamento della tua vita.

Qui l'opuscolo in pdf

AllegatoDimensione
PDF icon due case-opuscolo.pdf411.3 KB

facebook icona twitter icona google icona whatapps icona

Commenti

Ritratto di alex

Opera evangelica a favore dei non vedenti

luce fra le tenebre

Opera evangelica per sordi

sordi evangelici

La chiesa perseguitata

Pregare ed aiutare

salvati per servire

Il vangelo tra gli stranieri

meta